¡Fundamentos de Barella-Dumfries! debido en ombra

Inter-Venezia si chiusa sul risultato at 2-1 per i nerazzurri che conquistano i 3 punti al 90′ con un gol di Dzeko (vedi report). La squadra di Inzaghi fa più fatica del solito, complice certamente la stanchezza post Coppa Italia e risolve la partita al 90′ grazie al subentrato Dumfries che sforna un assist perfetto per la testa del numero 9 interista. Vittoria importante e pesantren, soprattutto en attesa di Milan-Juventus. Scopriamo in seguito i Top y fracaso del partido nell’aposita rubrica

I TOP DELL’INTER: BARELLA RIMETTE LA PARTITA SUI GIUSTI BINARI, DUMFRIES DECISIVO, DZEKO SBAGLIA TANTO MA REGALA LA MASSIMA GIOIA

NICOL BARELLA – Ha una marcia in più e si vede subito. Fin dai primi minuti quello più propositivo, volenteroso e agressivo. Pressa tantissimo e corre il doppio rispetto ai compagni di reparto. suo il gol del pareggio e non assolutamente un caso. Era stato tra i migliori anche contro l’Empoli, prestazione dunque ampiamente riconfermata.

DENZEL DUMFRIES – Tenerlo in panchina in questo periodo quasi un delitto, ma simone inzaghi sceglie di farlo rifiatare dopo i 120 minuti contro l’Empoli en Coppa Italia. comprensible Sta di fatto che l’Enterrar ha bisogno di lui per portare a casa i 3 punti: Dumfries entra in campo intorno al 70′ al posto di mateo darmian e al 90′ sforna un assist semplicemente perfetto per la testa di edin dzeko. Decisivo y fundamentalamental.

EDIN DEZKO – Non brillante da un po’ at tempo a questa parte e non lo nemmeno con il Venecia. Sbaglia almeno due occasioni clamorose e in generale non per nulla preciso. Inzaghi però lo tiene in campo e la scelta si rivela vincente perché proprio all’ultimo respiro il bosniaco incorna la palla perfetta di Dumfries regalando tre punti pesantren e importanti all’Inter. Oltre a mettere fine al digiuno.

FLOP DELL’INTER: SKRINIAR EN SERATA NO, LAUTARO MARTINEZ EN OMBRA

SCRINIAR DE MILÁN – Il vantaggio del Venezia arriva come un fulmine a ciel sereno e il principale responsabile proprio lo slovacco che si perde Enrique. Non l’unica cosa che sbaglia e in generale dà l’impressione di essere meno invalicabile del solito, merito anche degli attaccanti arancioneroverdi che lo mettono in difficoltà con la loro fisicità. Una serata negativa proprio dopo il riposo en Coppa Italia. La sosta aiuterà a ricaricare le pile.

LAUTARO MARTÍNEZ – L’argentino in ombra o, per essere più precisi, l’ombra di se stesso. L’intesa con Dzeko fatica a decollare e l’unica azione da segnalare la mezza rovesciata, che non ha portato a nulla. Lautaro inoltre gioca con il peso della diffida, che certamente non lo aiuta. Ora risponderà alla chiamata dell’Argentina ma al ritorno dalla sosta bisognerà aumentare i giri.

Oltre ai Top e Flop, clicca qui per leggere le nostre pagelle al termine at Inter-Venezia

© Inter-News.it – ​​​​Il presente contenuto riproducible solo in parte, non integralmente, insertando la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Jacobo Briones

"Introvertido certificado. Fanático de Internet devoto. Alborotador sutilmente encantador. Pensador".

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.